Come fare personal branding nel 2024: raggiungi i tuoi obiettivi

11 Giugno 20240

Cos’è il personal branding e perché è così importante

Se sei un imprenditore, un libero professionista o in generale una persona motivata a fare carriera e raggiungere i tuoi obiettivi, probabilmente avrai già sentito parlare di personal branding. Ma di cosa si tratta esattamente? Te lo spiego in questo articolo, e ti racconto anche come mai nel 2024 questa pratica è fondamentale.

Con personal branding si intende il modo di comunicare il proprio valore agli altri. Al pari del marketing, è una pratica intenzionale e strategica volta a creare negli altri l’immagine di noi che vogliamo dare.

Fin dall’alba dei tempi le persone si sono preoccupate della loro reputazione, ma al giorno d’oggi, con i social network e il mondo digitale, il personal branding è diventato più rilevante che mai. Per usare le parole del fondatore di Amazon Jeff Bezos, “Il tuo brand è quello che gli altri dicono di te quando non sei nella stanza”.

I benefici del personal branding

Fare personal branding serve davvero? La risposta è assolutamente sì.

Un brand personale forte, positivo e ben gestito assicura vari benefici, come per esempio:

  • Aumenta la nostra visibilità
  • Aiuta ad ampliare la rete di contatti e a fare networking
  • Attira nuove opportunità di lavoro
  • Attutisce eventuali colpi alla tua reputazione

Se vuoi avere successo in ambito professionale, non puoi assolutamente trascurare il personal branding, al fine di dare a potenziali clienti, datori di lavoro e partner la migliore immagine di te. Ecco come fare.

Come fare personal branding nel 2024

Grazie alla mia pluridecennale esperienza nell’ambito del digital marketing, del personal branding e delle consulenze ad aziende e liberi professionisti, ho stilato questa breve guida che può aiutarti a muovere i primi passi nel mondo del tuo branding personale. In caso fossi interessato ad approfondire l’argomento e ampliare i benefici, non esitare a contattarmi per una consulenza personalizzata.

Come prima cosa, devi definire il tuo scopo, ovvero la tua mission e la tua vision. Devi pensare a te stesso proprio come a un brand, e quindi applicare i principi base del marketing e del branding.

Per trovare la tua mission e la tua vision, aiutati rispondendo a queste domande:

  • A chi ti rivolgi?
  • Che differenza vuoi fare per le persone accanto a te?
  • Quali sono i tuoi valori?
  • Quali sono i tuoi punti di forza?
  • Come ti vedi in futuro?

Parti da qui per capire qual è il tuo scopo professionale, e quindi il cuore del messaggio che devi comunicare al mondo.

Come comunicare il proprio valore

Una volta definito chi sei, quali sono la tua mission e la tua vision, cosa puoi fare per gli altri e cosa vuoi ottenere, devi sapere come comunicare tutto ciò. Ti assicuro che anche il professionista migliore del mondo farebbe fatica a trovare clienti se non fosse in grado di comunicare il proprio valore nel modo giusto!

Se nel 2024 la reputazione è più a rischio che mai, perché Internet è implacabile nel ricordare gli errori e l’accanimento sui social può essere un vero e grave problema, allo stesso tempo i social network e i mezzi di comunicazione digitale ci offrono numerosissime possibilità per fare personal branding.

La regola numero 1 è stabilire una forte presenza social che rispecchi i nostri valori, la nostra mission e la nostra vision, comunichi chiaramente i nostri punti di forza e raggiunga il target giusto.

Vediamo insieme alcuni dei migliori canali per fare personal branding.

Come fare personal branding su LinkedIn

In quanto social network professionale per eccellenza, LinkedIn è un ottimo punto di partenza per fare personal branding. Il tuo profilo LinkedIn è il tuo biglietto da visita digitale, quindi assicurati che sia ottimizzato al meglio.

Scegli una foto profilo in cui sei venuto bene. Puoi scegliere uno scatto neutro in giacca e cravatta oppure optare per una foto che mostri un po’ di più la tua personalità e le tue passioni, sempre però facendo attenzione a rimanere professionali.

Crea un riepilogo coinvolgente. Fai molta attenzione al tuo riepilogo, ovvero la bio che gli altri vedono di te appena entrano nel tuo profilo: deve andare dritta al punto, comunicare il tuo core message e far trasparire la tua personalità e passione. Sii originale, ma sempre autentico!

Condividi contenuti di valore. Per raggiungere più persone possibili su LinkedIn e costruire la tua community, è importante postare con frequenza e costanza. Delinea una scaletta di argomenti che pensi possano interessare alla tua audience, e distribuisci i contenuti nel tempo.

Partecipa attivamente. Non limitarti a pubblicare, ma sforzati di partecipare alle conversazioni che trovi sul tuo feed o a cui partecipano i tuoi contatti o le persone nella tua industria. Commenta, ricondividi i post, lascia una reaction, fai domande e mostrati sempre educato, sul pezzo e competente.

 

Personal branding su Instagram: cosa fare e non fare

 

Anche Instagram è un social che offre grandi opportunità per il personal branding, nonostante non sia nato prettamente per essere utilizzato in ambito professionale come LinkedIn. Da ormai diversi anni l’Instagram marketing è diventato fondamentale per tutti, brand e persone, ma ci sono alcune differenze rispetto a LinkedIn.

Su Instagram puoi essere più spontaneo rispetto a LinkedIn, dove vige sempre un’atmosfera più professionale. Puoi mostrare il tuo lato personale e anche il “dietro le quinte” del tuo lavoro.

Le stories sono un’arma potentissima a tuo favore. Sfruttale per interagire con la tua community e dare un senso di vicinanza.

Segui i trend, dagli hashtag alle tipologie di contenuti, fino ad arrivare alle canzoni più popolari del momento per i tuoi reel.

I reel in particolare stanno vivendo un momento di fortissima popolarità su Instagram. Prediligi questo formato rispetto ai post statici per raggiungere un’audience maggiore.

Interagisci spesso con la community, rispondendo ai loro commenti e messaggi, facendo storie mirate, chiedendo e ascoltando la loro opinione.

Ovviamente anche su Instagram valgono le regole base: profilo curato, foto profilo bella e che ti rappresenti, tono di voce distintivo e unico!

 

Fai decollare il tuo personal branding con una consulenza personalizzata

Saper fare o meno personal branding nel 2024 fa davvero la differenza per il successo. Se sei una persona davvero motivata e pronta a seguire la tua passione, costruire un brand personale forte ti aiuterà nella tua strada verso il successo professionale e personale.

Come ogni disciplina che riguarda il marketing, fare personal branding non è semplice e il rischio di errori e scivoloni è dietro l’angolo. A volte seguire le regole base non basta, in quanto online c’è una fortissima concorrenza e tutti competono per l’attenzione e i like degli utenti.

Come fare quindi per elevarsi sopra alla massa e costruire un brand personale forte e vincente? Affidarsi a un esperto che sappia strutturare un programma di consulenze personalizzate per te, per i tuoi obiettivi e il tuo settore è l’arma vincente per differenziarsi.

Se vuoi il parere di una consulente di personal branding con esperienza ultradecennale nel settore e numerosissimi casi di successo alle spalle, non esitare a contattarmi senza impegno e prenotare la tua consulenza!

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

dieci − 9 =